L’Inail indennizza ma non risarcisce….

L’INAIL in caso di infortunio sul lavoro eroga un indennizzo o una rendita.

In alcuni casi, negli infortuni meno gravi (in cui la menomazione è valutata essere inferiore al 6%), non corrisponde alcunchè!!

Se hai subito un infortunio sul lavoro, devi sapere che HAI DIRITTO ad essere integralmente risarcito del danno, permanente e temporaneo, che hai subito.

In ogni caso, quanto erogato dall’Inail a titolo di indennizzo o di rendita, è una somma che NON corrisponde al danno effettivo e come tale NON è l’effettivo valore del risarcimento che ti sarebbbe dovuto.

È proprio il caso di dire che l’Inail indennizza ma non risarcisce!!

Poiché l’indennizzo operato dall’INAIL a titolo di danno biologico si fonda su parametri che sono inferiori rispetto a quelli utilizzati in ambito civilistico, e poiché il lavoratore ha comunque diritto all’integrale risarcimento del danno, dal momento che la tutela dell’Inail non mira all’integrale ristoro del danno sofferto, ma assolve ad una funzione di natura previdenziale, l’infortunato avrà diritto di agire nei confronti del datore di lavoro chiedendo il risarcimento integrale di tutti i danni patiti: patrimoniali e non patrimoniali (e quindi: danno biologico permanente differenziale, c.d. danno differenziale quantitativo; danno biologico temporaneo, danno morale e danno esistenziale, c.d. danno differenziale qualitativo).

È per questo motivo, che quasi tutte le imprese hanno stipulato polizze assicurative private per tutelarsi da eventuali esborsi che sarebbero dovuti in caso di infortunio.

Il lavoratore, per ottenere l’integrale risarcimento del danno, deve avviare una vera e propria azione di risarcimento che, per la complessità che presenta, è opportuno sia effettuata da soggetti professionalmente preparati e a ciò predisposti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *