Trattamento Laser ambulatoriale del Russamento

TRATTAMENTO: 250 €

Un adulto su quattro russa. Il volume sonoro del ronflement (russamento) può raggiungere i 90 dB; questo rumore corrisponde a quello di un camion o di un martello pneumatico con intensità che, in ambienti lavorativi, sono giudicati nocivi alla salute. La frequenza del russamento può scendere fino a 25 hertz. A queste frequenze non è più filtrato dalle pareti interne della camera che, al contrario, possono mettersi in vibrazione e partecipare alla sua propagazione alle stanze ed appartamenti vicini.
Il rumore del russamento è prodotto da un’ugula allungata associata ad un palato molle sfiancato e lasso che vibrano come una vela al vento. La fatica, i farmaci, come i sonniferi ed i calmanti, l’alcool e gli eccessi di peso possono accentuare questo fenomeno.
L’origine del russamento può anche essere una deviazione del setto nasale, l’ipertrofia dei turbinati, la poliposi nasale, un’allergia che ostruisca le vie respiratorie o più raramente, una malattia neurologica. Le percentuali dei russatori uomini e donne si avvicinano con l’aumentare dell’età. Nelle femmine il russamento inizia di solito dopo la menopausa o dopo una gravidanza.

INTERVENTI SU SETTO NASALE E TURBINATI

Il primo passo del trattamento chirurgico consiste nell’eliminare gli ostacoli ad una buona respirazione nasale. Creste cartilaginee del setto nasale e ipertrofie dei turbinati possono essere eliminate con i PLEXR , ambulatoriamente ed in anestesia locale (vedi figure) in una o più sedute. Dopo una semplice anestesia per contatto si riduce lo spessore della mucosa dei turbinati ipertrofica e si eliminano le creste cartilaginee del piede del setto nasale. Il decorso post-operatorio è quasi asintomatico, simile a quello di un forte raffreddore, non richiede quasi mai tamponamento e necessita dell’applicazione di creme per evitare la formazione di croste.

  

HOME