DIETA CHETOGENICA AMINOACIDICA per i chili resistenti al dimagrimento tradizionale

LA DIETA AMINOACIDICA CHETOGENICA

E’ UN PROGRAMMA URTO SPECIFICO PER I CHILI RESISTENTI AL DIMAGRIMENTO

E’ DEFINITA COME “LIPOSUZIONE ALIMENTARE” PERCHE’ PERMETTE DI OTTENERE UNA NUOVA SILHOETTE GIA’ IN SOLI 12 GIORNI

SENZA GLI EFFETTI COLLATERALI DELLA CHIRURGIA ESTETICA

GARANTISCE UN DIMAGRIMENTO REALE e DURATURO

Di che cosa si tratta

dieta torino aminoacidi

La LIPOSUZIONE ALIMENTARE è un programma molto intenso ed efficace che permette di ritrovare o migliorare sensibilmente la tua forma fisica nel rispetto della biochimica metabolica del tuo organismo.

Rappresenta una alternativa valida per perseguire un dimagrimento più rapido rispetto a quello evocato con la dietoterapia tradizionale (dieta ipocalorica classica) ed è perfetto per chi desidera modellare la silhouette a livello dei propri punti critici colpiti da adiposità localizzate e cellulite (propriamente pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica) vedendosi subito più snella e leggera.

Come funziona

IL PROGRAMMA:

– prima visita nutrizionale con BIA

– spiegazione accurata del programma di LIPOSUZIONE ALIMENTARE

– consegna del piano di dieta da 10 gg

– visita di controllo al termine del programma

Risultato

  • Perdita dal 6 all’8% del peso attuale (dai 3 – 4 kg in su);

  • Netto miglioramento dell’aspetto del tessuto di cosce, fianchi e glutei

Costi

I costi del trattamento sono variabili e dipendono dall’entità del sovrappeso e dal tipo di struttura corporea (da 135 euro).

Info e prenotazioni

Dr.ssa Serena Garifo – DIETISTA NUTRIZIONISTA presso il poliambulatorio San Lazzaro Medica Via Bignone 38/A Pinerolo

serena.garifo@gmail.com347 2587763             0121/030435

HOME

NON MANGIARE CARBOIDRATI DOPO IL TRAMONTO AIUTA A DIMAGRIRE? Serena Garifo Nutrizionista

Si tratta di una raccomandazione che ho sentito dire molte volte durante i miei anni di lavoro nel settore dell’alimentazione.

dieta povera di carboidrati san lazzaro medica pinerol onutrizionista
Questo perchè molti ritengono che se si mangiano carboidrati durante la notte, quando si è normalmente meno attivi, i carboidrati vengono memorizzati come grasso.
Un altro motivo è che la sensibilità all’insulina è ridotta di notte, per cui il nostro pancreas produce quantità più alte di insulina per metabolizzare gli zuccheri, favorendo i cali glicemici, la fame al mattino e la produzione notturna di grasso.

Quindi, si dovrebbero evitare o no i carboidrati dopo il tramonto?

Ho delineato alcune false affermazioni con le relative risposte.

Falso mito: Non si bruciano calorie mentre si dorme.
Realtà: Il tuo corpo non si ferma di bruciare calorie, anche quando è addormentato.

Credenza: la sensibilità all’insulina è più bassa durante la notte.
Realtà: E ‘vero che la vostra sensibilità all’insulina è più bassa durante la notte rispetto alla mattina. Anche se, è vero che il digiuno ha dimostrato di migliorare la sensibilità all’insulina, ciò non significa che non si possano mangiare carboidrati dopo il tramonto.

Credenza: i carboidrati consumati durante la notte saranno memorizzati come grasso.
Realtà: la sintesi di grasso arriva se si mangia troppo, non importa quando si mangia il cibo. Se vi piace, mangiare il riso per cena si può, basta essere sicuri di non mangiarne troppo.
Anche se l’aspetto più importante è la quantità di cibo che si mangia, non sto dicendo che si può mangiare qualsiasi tipo di carboidrati. E ‘importante scegliere quelli di buona qualità.
Alcuni dei miei preferiti sono riso, legumi, quinoa, avena.

HOME