Defibrillatori:Le società sportive dilettantistiche hanno 30 MESI di tempo per adeguarsi

OBBLIGO DI PRESENZA DEI DEFIBRILLATORI

Le Società sportive dilettantistiche e quelle sportive professionistiche dovranno dotarsi di defibrillatori semiautomatici.  Sono escluse le società dilettantistiche che svolgono attività a ridotto impegno cardiocircolatorio.

Le società sportive dilettantistiche hanno 30 MESI di tempo per adeguarsi, quelle professionistiche 6. Gli oneri sono a carico delle Società , MA QUESTE POSSONO ASSOCIARSI SE OPERANO NELLO STESSO IMPIANTO SPORTIVO, OPPURE POSSONO ACCORDARSI CON I GESTORI DEGLI IMPIANTI PERCHE’ QUESTI SE NE FACCIANO CARICO.

Tutte le associazioni sportive dilettantistiche devono dotarsi di un defibrillatore e devono formare il proprio personale all’uso di questo indispensabile dispositivo con un corso di 4 o 8 ore. Come fare per mettersi in regola?

DAE_defibrillatore_ZOLL_semiautomaticoPare finalmente arrivata l’ora della sicurezza e della cardioprotezione degli impianti sportivi e dei circoli sportivi. Diciamo finalmente perché – dal 2013 ad oggi – quasi un centinaio di vite potevano essere salvate grazie alla presenza di un defibrillatore e di personale formato alla rianimazione cardio polmonare. Una legge tanto semplice quanto fondamentale in caso di arresto cardiaco, rende obbligatori i defibrillatori e l’istruzione di almeno una persona al loro utilizzo.

Oggi quindi gli impianti sportivi e le sedi dei circoli sportivi che ospitano delle ASD sono tenute a rispettare la legge balduzzi e a dotarsi quindi di un DAE. “Mettere un dispositivo salvavita come il defibrillatore sarà obbligatorio” ha spiegato in una intervista al sito della conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome l’assessore allo sport della Lombardia Antonio Rossi.

CHI DEVE METTERE IL DAE E FARE FORMAZIONE?

Defibrillatore_ZOLL_DAE_AED3_massaggioL’obbligo di dotarsi di un defibrillatore riguarda le Associazioni sportive dilettantistiche (Asd) o le Ssd (Societa’ Sportive Dilettantistiche) che dovranno quindi essere fornite di defibrillatore durante lo svolgimento dell’attivita’ sportiva, sia in allenamento che nelle competizioni ufficiali.

Rimangono esenti dall’obbligo le societa’ dilettantistiche che svolgono attivita’ sportive con ridotto impegno cardiocircolatorio, quali bocce (escluse bocce in volo), biliardo, golf, pesca sportiva di superficie, caccia sportiva, sport di tiro, giochi da tavolo e sport assimilabili. L’onere della dotazione del defibrillatore semiautomatico e della sua manutenzione e’ a carico della societa’. Le societa’ che operano in uno stesso impianto sportivo, ivi compresi quelli scolastici, possono consorziarsi con i gestori o proprietari d’impianto sia delle palestre scolastiche che dei centri sportivi comunali. Le societa’ singole o associate possono demandare l’onere della dotazione e della manutenzione del defibrillatore semiautomatico al gestore dell’impianto attraverso un accordo che definisca anche le responsabilita’ in ordine all’uso e alla gestione.

HOME