LOGOPEDIA

Serviamo pazienti del Pinerolese, Saluzzese e Torinese

logopedista pinerolo torino saluzzo

D.ssa Chiara Trucco

D.ssa Barbara Carnovale

Servizio di logopedia presso San Lazzaro Medica

Tariffe:

seduta di valutazione/trattamento: 40 €

ultima seduta con consegna relazione logopedica conclusiva: 45 €

seduta a domicilio: 45 € in Pinerolo e prima cintura

Disturbi di interesse logopedico

I disturbi di interesse logopedico sono i seguenti:

 

  • Disturbi della voce 1

 

 

 

 

  • Tumultus sermonis (farfugliamento)
  • Disturbi da lesioni sensoriali
  • Dislalie meccanico periferiche
  • Chi è il Logopedista?

    disfonie pinerolo torino saluzzo

     

    “E’ quello che cura i piedi…”

    “E’ quello che fa parlare i bambini…

    “E’ quello che fa fare i compiti ai bambini…

    “E’ quello che corregge la “r” moscia…

     

     

    Queste sono alcune delle più comuni risposte che vengono date alla domanda “Chi è il Logopedista?” che riflettono la presenza di molti dubbi su questa figura.

    Nel Profilo Professionale il Logopedista viene definito come “l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge la propria attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. L’attività del logopedista è volta all’educazione e rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio scritto ed orale e degli handicap comunicativi.”

     

     

    “Mio figlio pronuncia male alcuni suoni e non riesce a dire alcune  lettere”

     

    “Mio figlio parla poco o male rispetto ai suoi coetanei”

     

    “Il mio bambino è lento nella lettura, non capisce bene quello che legge e commette sempre gli stessi errori”

     

    “Mio figlio fa ancora tanti errori di ortografia quando scrive e sono quasi sempre gli stessi” 

     

    “Il mio bambino quando deve svolgere problemi di matematica sa quale procedimento utilizzare ma non riesce a svolgere le operazioni e non ha ancora imparato le tabelline”

     

    “Mia figlia quando mastica spinge la lingua in avanti contro i denti e il dentista mi ha detto che deve mettere l’apparecchio”

     

    Queste sono alcune delle più comuni osservazioni che vengono fatte dai genitori. La presenza di queste difficoltà non è per forza sintomo di un disturbo da trattare ma può essere utile rivolgersi ad un Logopedista che risponderà alle vostre domande e cercherà di risolvere i vostri dubbi!

    Ma di cosa si occupa nello specifico il Logopedista?

    • DISTURBI SPECIFICI o RITARDI DI LINGUAGGIO;

    • DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO (DSA): DISLESSIA (difficoltà di apprendimento del processo di decodifica della lingua scritta), DISORTOGRAFIA (difficoltà a tradurre correttamente i suoni in simboli grafici), DISCALCULIA (difficoltà nell’apprendimento degli automatismi del calcolo e dell’elaborazione dei numeri);

    • DISFONIE: alterazioni della voce parlata che possono essere di tipo funzionale (ossia dovute ad un uso scorretto o eccessivo della voce), organico (noduli, granulomi,polipi, lesioni o paralisi delle corde vocali) o conseguenti a interventi chirurgici (cordectomie, laringectomie subtotali o totali);

    • DEGLUTIZIONE INFANTILE;

    • BALBUZIEdisturbo per cui la persona sa esattamente cosa vuole dire ma non riesce a farlo a causa di arresti, ripetizioni o prolungamenti di suoni involontari;

    • DISTURBI delle FUNZIONI CORTICALI SUPERIORI che colpiscono la comprensione o la produzione del linguaggio scritto o orale: AFASIA (disturbo nella comprensione e/o produzione del linguaggio orale o scritto), AGNOSIA (incapacità di riconoscere oggetti, animali o persone in assenza di deficit sensoriali), APRASSIA (difficoltà o incapacità ad eseguire in modo corretto movimenti volontari con o senza uno specifico significato),DISTURBI della MEMORIA e ATTENZIONE;

    • DISARTRIA (disturbo della motricità del distretto fono-articolatorio);

    • DEMENZA;

    • SORDITA’;

    • DISFAGIA: (disturbo in una o più fasi della deglutizione di origine neurologica o organica conseguente ad operazione chirurgica)

     

HOME