La Luna influenza l’umore, la crescita dei capelli e le doglie? Tutto falso, o quasi

Si celebra oggi la «giornata della Luna». Ecco come la scienza ha smentito nel tempo i miti più accreditati

C’è così tanto romanticismo e mistero dietro quella perfetta sfera che da lassù, anche quando non si vede bene, veglia su di noi ogni sera. Per secoli la Luna ha affascinato gli uomini, ispirando artisti o anche semplicemente testimoniando il nascere di grandi amori. Anche quando la scienza ci ha permesso di conoscerla meglio, la sua aurea di mistero ha continuato ad alimentare la fantasia popolare. Tanto che ancora oggi ci sono molti effetti attribuiti a questo meraviglioso corpo celeste sull’uomo.

 

Quasi tutti sono falsi miti, cioè sono semplicemente frutto di antiche credenze. Ma forse qualcuno potrebbe avere un fondamento scientifico.

 

In occasione della Giornata mondiale della Luna che si celebra oggi e che coincide con il 49esimo anniversario dell’arrivo dei primi uomini sulla Luna, abbiamo deciso di passare in rassegna alcuni dei più noti studi scientifici che hanno sfatato o trovato un fondamento alle credenze più diffuse sull’influsso della Luna sull’uomo.

 

LA LUNA PUO’ DAVVERO INFLUENZARE IL NOSTRO SONNO

Una vecchia credenza popolare associa episodi di sonno inquieto alla luna piena e probabilmente non sbaglia. Ci sarebbe infatti un possibile legame scientifico. Uno studio condotto qualche anno fa da Christian Cajochen dell’Ospedale psichiatrico dell’Università di Basilea, in Svizzera, ha concluso che il ciclo del sonno umano sarebbe scandito dalle fasi lunari. E con la luna piena tenderemmo a dormire, in media, 20 minuti in meno.

 

«Sembra che il ciclo lunare eserciti un’influsso sul nostro sonno, anche quando non vediamo la luna e non possiamo quindi essere coscienti della fase lunare”, ha spiegato il biologo, tra gli autori dello studio pubblicato sulla rivista Current Biology.

 

Secondo Cajochen i risultati della ricerca costituirebbero la prova del fatto che l’essere umano è dotato di un «orologio circa lunare» biologico. Allo stesso modo in cui l’orologio circadiano consente a esseri umani e altri animali di sincronizzare i loro cambiamenti fisici e comportamentali nell’arco delle 24 ore, un orologio circalunare sarebbe invece regolato secondo le fasi lunari.

 

LA LUNA PIENA NON INFLUISCE SULLE NASCITE

Molte ostetriche sono pronte a giurare di fare «doppio lavoro» nelle notti di luna piena. Pare che, come la tradizione vuole, la luna piena aumenti le nascite dei bambini. Ma in base a un ampio studio condotto dallo scienziato tedesco Oliver Kuss dell’Università di Halle non ci sarebbe alcun legame tra le fasi lunari e le nascite di bambini. Con statistiche in mano, che hanno coperto un periodo di quasi 50 anni, lo scienziato non ha trovato alcuna correlazione tra determinate fasi lunari e i parti. La luna piena, dunque, non favorisce il travaglio.

 

«ALZARSI CON LA LUNA STORTA» NON HA ALCUN FONDAMENTO SCIENTIFICO

Ci sono i lunatici, cioè quelle persone che riteniamo imprevedibili, pericolose e pazze. Oppure coloro che di tanto in tanto si alzano con «la luna storta», cioè di cattivo umore. Sono tutti modi di dire legati all’antica credenza sul lupo mannaro, mito che riguarda storie di uomini che si trasformavano in lupi nei giorni di luna piena.

 

La letteratura medica ne ha accennato parlando di forme psicotiche con delirio di trasformazione o forme isteriche con comportamenti che richiamavano la trasformazione o un comportamento animale.

 

In realtà, nessuno studio scientifico è mai riuscito a mettere in relazione le fasi lunari con i disturbi psichiatrici. In particolare, uno studio dell’Université de Laval, Canada, ha esaminato i ricoveri nei servizi d’urgenza di due grandi ospedali canadesi e hanno confrontato i dati con le fasi dei cicli lunari. Ebbene, non è stata trovata alcuna correlazione con i disturbi d’ansia smentendo la credenza popolare di un aumento dei disturbi psichiatrici durante le notti di luna piena.

 

CRESCITA DI CAPELLI E UNGHIE: NULLA A CHE FARE CON I CICLI LUNARI

Antiche usanze correlate all’astrologia assicurano che tagliare i capelli durante la fase di luna crescente comporti una rapida ricrescita e un infoltimento della chioma, dovuti all’influsso energetico del pianeta in termini di espansione e potenziamento.

 

Le fasi lunari sono anche state associate alla crescita delle unghie e, ancora oggi, molti si lasciano convincere da questo mito popolare. Eppure, non è che una falsa credenza che non ha alcun fondamento scientifico. Non esistono infatti studi a sostegno di un legame tra crescita delle unghie e dei capelli e fasi lunari.

home