ECOGRAFIA TRANSVAGINALE

Poliambulatorio Medico-Odontoiatrico San Lazzaro Medica

Via Ettore Bignone 38/A
Provincia di Torino
Pinerolo, Torino 10064
Italia
Telefono: 0121030435
Email: sanlazzaromedica@libero.it
URL:
ID IVA: 10920010013

Serviamo pazienti del Pinerolese, Saluzzese e Torinese

ECOGRAFIA TRANSVAGINALE – PELVICA

Costo: 75,00 euro

Tutti i lunedì e sabato Tel 0121/030435 Via bIGNONE 38/A

E’ un esame ecografico dell’apparato genitale (utero, ovaia, tube) eseguito con la sonda ecografica introdotta in vagina. La via transvaginale, grazie alla vicinanza agli organi genitali interni, consente una accuratezza diagnostica maggiore rispetto alla sola ecografia ginecologica addominale. E’ così possibile visualizzare strutture delle dimensioni di 1-2 mm e, tramite lo studio flussimetrico (Color/Power Doppler), diagnosticare le neoplasie dell’apparato genitale, anche agli stadi iniziali

INDICAZIONI

Pazienti sintomatiche:

  • dolore pelvico o addominale;
  • sanguinamenti uterini anomali;
  • sensazione di gonfiore o peso pelvico;
  • amenorrea primitiva o secondaria.

Pazienti asintomatiche, quando alla visita ginecologica siano state rilevate:

  • tumefazioni annessiali;
  • tumefazioni uterine.
Per quanto concerne le patologie del miometrio è possibile diagnosticare fibromi uterini e l’adenomiosi, mentre a livello ovarico l’ecografia transvaginale consente di visualizzare tumefazioni di dimensioni molto piccole definendone, in base alle caratteristiche morfologiche e flussimetriche, il rischio di malignità. Infine a livello della cavità uterina l’ecografia transvaginale consente il riconoscimento di malformazioni, polipi, fibromi sottomucosi, lesioni iperplastiche e neoplastiche dell’endometrio, in modo da selezionare i casi da sottoporre a indagini invasive (isteroscopia, biopsia endometriale, curettage).

QUANDO SI ESEGUE? In ogni momento del ciclo mestruale e in menopausa.

COME SI ESEGUE? L’indagine è indolore, non richiede alcuna preparazione e non necessita del riempimento vescicale. La paziente viene fatta sdraiare sul lettino ginecologico e la sonda ecografica, avvolta da un involucro sterile, viene introdotta in vagina e angolata diversamente in modo da esplorare i genitali interni. L’esame dura in genere 15-20 minuti. La paziente può seguire sul monitor ogni fase dell’indagine e interloquire con l’operatore che interpreta le immagini. Talora può essere utile eseguire anche un’ecografia transaddominale per una visione generale della pelvi.
Al termine dell’esame viene fornito l’esito stampato e corredato di fotografie.

HOME