Dr Roberto Ferri Neurologo

Poliambulatorio Medico-Odontoiatrico San Lazzaro Medica

Via Ettore Bignone 38/A
Provincia di Torino
Pinerolo, Torino 10064
Italia
Telefono: 0121030435
Email: sanlazzaromedica@libero.it

Serviamo paziente del Pinerolese, Torinese e Saluzzese

Medico Chirurgo specialista in Neurologia

Responsabile del Centro per la cura dell’Emicrania del AOU San Luigi Gonzaga

Specializzato in:

  • Patologie neurodegenerative (Demenze, ictus, Parkinson)
  • Diagnosi e cura  delle cefalee;
  • Diagnosi e cura  delle epilessie;
  • Patologia del sistema nervoso periferico.

Visita specialistica neurologica: 120,00 €

Visita anche  a domicilio o in struttura

In servizio presso il reparto di Neurologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Luigi Gonzaga  di Regione Gonzole, 10, 10043 Orbassano TO

 

La cefalea

La cefalea è una tra le più frequenti patologie del sistema nervoso. I tipi più frequenti sono la cefalea di tipo tensivo, l’emicrania, la cefalea a grappolo e le cefalee croniche.

In tutta Europa la cefalea continua ad essere sottostimata, spesso rimane non diagnosticata e non trattata. In termini di fondi e ricerca, malgrado la sua alta prevalenza, la cefalea è tutt’ora trascurata.

La cefalea è caratterizzata non solo da dolore ma anche da una grave disabilità. In tutto il mondo, la WHO (World Health Organization) ha stabilito che l’emicrania da sola è al 19° posto tra le causa di disabilità.

La cefalea crea problemi non solo sociali ma anche economici per coloro che ne sono affetti. I ripetuti attacchi di cefalea e spesso la costante paura del successivo attacco, danneggiano la vita familiare, sociale e lavorativa. Si stima che in Europa l’emicrania comporti costi pari a 27 miliardi di euro all’anno tra ridotta produttività e giorni di lavoro persi.

PARKINSON

La malattia è presente in tutto il mondo ed in tutti i gruppi etnici. Si riscontra in entrambi i sessi, con una lieve prevalenza, forse, in quello maschile. L’età media di esordio è intorno ai 58-60 anni, ma circa il 5 % dei pazienti può presentare un esordio giovanile tra i 21 ed i 40 anni. Prima dei 20 anni è estremamente rara. Sopra i 60 anni colpisce 1-2% della popolazione, mentre la percentuale sale al 3-5% quando l’età è superiore agli 85.

 

HOME