25 giugno corso antincendio

Sicurezza sul Lavoro –  Corso Antincendio

IPT Ingegneria del Pinerolese e il Poliambulatorio San Lazzaro Medicaorganizzano martedì 25 Giugno 2013 la 3° edizione del corso di formazione in  aula, previste teoria e pratica:

Corso professionale Antincendio, Corso B, codice IPT #021:

“ADDETTI ALLA PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE RISCHIO MEDIO”

 

Segnaletica antincendio

IPT: SEGNALETICA ANTINCENDIO E SICUREZZA SUL LAVORO

 

Indirizzo e date:

Previsto in data: martedì 25 Giugno 2013

Dalle ore: 9:00 alle ore 18:00 (8 ore)

Presso la sede: Via Demo N. 24 Cap 10064 Pinerolo (Prov. di To)

La pratica nel pomeriggio è prevista c/o Frazione Brandoneugna Cap 10063 Perosa Argentina (Prov. di To)

 

Programma del corso:

Per informazioni, iscrizioni ed essere contattati, inviare mail a:info@ingegneriapinerolese.it

Il corso si propone la finalità di fornire a coloro che operano in azienda con la funzione di Addetto Gestione alle emergenze le nozioni teoriche e pratiche necessarie per un adeguato svolgimento delle attività di una organizzazione che adotti il Sistema di Gestione della Qualità SGS ISO 18001/2007

Brochure corso:

– Scaricare la brochure del corso IPT Antincendio per informazione, costi e iscrizione: 021-IPT-Scheda-iscrizione-Corso_Antincendio-Rischio-Medio-25-06-2013

Destinatari

Addetto Gestione delle Emergenze e alla Prevenzione incendi

 

LINK AL SITO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO V.V.F.

 

Riferimenti normativi: UNI EN ISO 18001/2007, OHSAS, D.Lgs. 81/2008, D.P.R. 151/2011, DM 10/03/1998

Materiale didattico:

A ciascun partecipante sarà consegnata una dispensa specifica

Test di verifica:

Durante il corso di formazione verrà somministrato un test di valutazione in ingresso e un test dell’apprendimento del singolo partecipante

Attestati:

Si prevede di consegnare a ciascun Partecipante al corso o alla società l’Attestato di partecipazione.

 

Dispositivi di Protezione Individuali:

Si ricorda ai partecipanti di portare per la prova pratica i DPI in proprio possesso e utilizzati durante il lavoro, a titolo di esempio scarpe antinfortunistiche, guanti.

 

Per informazioni, iscrizioni ed essere contattati, inviare mail a:info@ingegneriapinerolese.it

 

Cell. +39 3355445224       Tel. 0121 030435

Dott. Serena Garifo Specialista in scienze dell’alimentazione

Dietista dott. Serena Garifo

Specialista in scienze dell’alimentazione

Propone l’unione di una dietoterapia tradizionale basata sulle tecniche più solide della scienza nutrizionale e momenti di formazione – informazione affinchè la terapia dietetica diventi, oggi più che mai, una forma di educazione ad una sana alimentazione, un bagaglio culturale efficace per il benessere di mente e corpo.

“Mi occupo di nutrizione ed in maniera particolare di rieducare ad un corretto stile alimentare i miei pazienti formulando per ciascuno di loro un regime dietetico personalizzato”.

 

Il cibo sulla tavola è uguale per tutti nella sua composizione chimica e nei suoi principi nutrizionali.
Sulla tavola!
Quando poi la mano di ciascuno di noi prende il cibo e lo porta dal piatto alla bocca, l’alimento entra in un singolo organismo, l’uno diverso dall’altro.

Il cibo è uguale per tutti.

Ciascuno ha il suo corpo con il proprio metabolismo, con una propria composizione corporea e peso corporeo.  

Prima bisogna conoscere il proprio organismo, il proprio IO BIOLOGICO.
Poi scegliere il cibo più adatto al proprio corpo, unico e diverso da tutti gli altri.

Il risultato è una dieta individuale adatta unicamente al soggetto per il quale è stata elaborata, poichè “costruita” sulle sue necessità.

Mi trovate:

A Torino: Poliambulatorio Specialistico Cittadella in via Ettore De Sonnaz, 16 (tel. 347.2587763; 011.541968)

A Pinerolo:  Studio Medico San Lazzaro Medica in Via Demo, 24 (tel. 347.2587763)

 

Chirurgia ambulatoriale – unghia incarnita

L’onicocriptosi, comunemente indicata con il termine unghia incarnita, è una patologia che colpisce più frequentemente il primo dito del piede: l’alluce.
Spesso è causata da errata esecuzione dell’igiene del piede o dall’utilizzo di calzature troppo strette che causano un trauma ripetuto in questa zona. Nelle fasi iniziali la malattia può regredire sollevando i margini ungueali e sottoponendosi a frequenti pediluvi. Nei casi più avanzati è necessario un piccolo intervento chirurgico condotto in anestesia locale. Lo scopo dell’intervento è quello di asportare il granuloma, che sovente accompagna l’onicocriptosi di vecchia data, ed una piccola parte di unghia insieme alla corrispondente matrice ungueale. In alcune ,non frequenti, circostanze può rendersi necessaria l’asportazione totale dell’unghia.

1 3 4 5 6