Sindrome delle gambe senza riposo: perché compare e quali i rimedi

Patologia neurologica caratterizzata dalla necessità di muovere le gambe soprattutto durante le ore serali. Il disturbo è prevalente nel sesso femminile e durante la gravidanza

La sindrome delle gambe senza risposo, spesso individuata dall’acronimo RLS (dall’inglese Restless Legs Syndrome) è una patologia neurologica che si caratterizza per la necessità di muovere le gambe soprattutto durante le ore serali o le prime ore notturne, quando ci si mette a letto come conseguenza della comparsa di sensazioni strane e disturbanti alle gambe.

 

I sintomi di solito, compaiono bilateralmente, anche se talvolta possono interessare una gamba sola e determinano la comparsa di formicolii, sensazione di stiramento e a volte persino dolore. Quest’ultimo sintomo, tuttavia, è più frequente nei pazienti anziani e compare nei momenti di stasi come quando si è seduti al cinema o a teatro o durante un viaggio in aereo o in pullman. L’impellente necessità di muovere le gambe si placa muovendosi: secondo gli studi epidemiologici la problematica si presenta nel 10% della popolazione generale e nella sua forma più grave e clinicamente significativa nel 3-5%.

 

UNA DELLE PRINCIPALI CAUSE DI INSONNIA

Come si intuisce facilmente non riuscire a tener ferme le gambe quando ci si mette a letto procura difficoltà di addormentamento e incide negativamente sulla qualità del riposo notturno, ecco perché la RLS è una delle principali cause di insonnia.

 

Nei casi più gravi chi ne soffre è costretto ad alzarsi dal letto e a mettersi in movimento, anche a camminare per dare sollievo al quadro sintomatologico. Ne consegue che una larga fetta delle persone con questa sindrome soffrano di sonnolenza diurna, con pesanti ripercussioni sulla vita lavorativa e di relazione.

 

Non di rado i pazienti si vergognano della loro sintomatologia, perché non sanno descriverla e perché il dolore non è sempre presente, ma vi è solo la sensazione di fastidio e profonda irrequietezza motoria. Per questo è indispensabile che il medico offra la sua piena comprensione al paziente, in modo da metterlo a proprio agio e capire se dietro la sua insonnia, vi possa celare tale sindrome.

 

«Il disturbo è prevalente nel sesso femminile e durante la gravidanza: non sono ancora note con chiarezza le cause ma la sua comparsa potrebbe essere collegata ad alterazioni della dopamina a livello cerebrale, anche a volte collegata a una carenza di ferro- chiarisce Raffaele Ferri, Direttore Scientifico dell’IRCCS Oasi Maria SS di Troina e membro della Società Italiana di Neurologia- I meccanismi con i quali la malattia si instaura sono sicuramente complessi e ancora poco noti, per questo è così grande l’attenzione dei ricercatori su questi aspetti che, se chiariti, porteranno a una migliore terapia».

 

INTERVENTI TERAPEUTICI

Poiché la patologia riconosce problemi nel normale metabolismo della dopamina, la sintomatologia si approccia utilizzando farmaci come il pramipexolo o la rotigotina, ambedue indicati in Italia nel trattamento sintomatico della sindrome delle gambe senza riposo idiopatica da moderata a grave, che aumentano il rilascio della dopamina, a basso dosaggio.

 

«In effetti oggi si tende ad utilizzare di meno i dopamino-agonisti a pronto rilascio poiché provocano con grande frequenza il fenomeno dell’augmentation- spiega ancora il dottor Ferri che puntualizza- Per augmentation si intende un’anticipazione nell’orario di comparsa dei sintomi, l’aumento nella loro intensità e l’estensione dei sintomi a zone del corpo non interessate prima. In questi casi è opportuno intraprendere altre strategie terapeutiche come, ad esempio, usare farmaci dopamino-agonisti a rilascio prolungato, oppure usare una categoria di farmaci diversa come l’associazione ossicodone/naloxone, che in Italia è indicata per il trattamento sintomatico di seconda scelta per pazienti affetti da sindrome delle gambe senza riposo idiopatica di grado da grave a molto grave, o addirittura usare un farmaco che non ha l’indicazione, ma che è noto possa avere efficacia, anche se ad alto dosaggio, come il gabapentin, un antiepilettico».

 

IN CHE MANIERA IL FERRO PUÒ MIGLIORARE LA SINTOMATOLOGIA?

È buona norma, prima di iniziare qualsiasi terapia farmacologica, dosare i livelli di ferritina nel sangue dei pazienti con sindrome delle gambe senza riposo e, se sono inferiori a 50 microgrammi/litro, instaurare una terapia con ferro a lungo termine.

 

«Anche se la maniera più efficace di somministrare il ferro è quella per infusione endovenosa, questa modalità richiede di essere effettuata in ambiente ospedaliero per poter seguire alcuni accorgimenti importanti- sottolinea il professor Ferri che conclude- In Italia, in pratica, viene molto più frequentemente somministrato ferro per via orale e per questo motivo l’assunzione deve essere prolungata nel tempo per essere efficace. Ritrovare dei livelli di ferritina bassi impone, inoltre, di escludere eventuali cause come alcune malattie ematologiche, anche gravi, che potrebbero esordire con i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo, così come affezioni gastriche o ipovitaminosi. La terapia con ferro viene spesso preferita nei pazienti in età pediatrica».

 

PER IL SONNO EFFICACI ANCHE ALCUNI ACCORGIMENTI COMPORTAMENTALI

Poiché la sindrome delle gambe senza riposo determina insonnia, non guasta migliorare l’igiene del sonno stesso per evitare di aumentare le cause alla base dei disturbi del sonno. Ecco perché è bene non mangiare a ridosso del momento di mettersi a letto, evitare di svolgere attività fisica, anche se può giovare dedicare alcuni minuti allo stretching, rilassarsi con un bagno, con una buona lettura, ma evitando di utilizzare device elettronici nella camera da letto.

 

Di una certa utilità anche evitare di consumare sostanze eccitanti come la caffeina, quindi niente caffè, ma nemmeno alcol e cioccolato.

HOME

La peluria del corpo: come cambia negli anni e perchè sempre più persone vogliono eliminarla

A differenza dei suoi cugini primati, l’essere umano ha un corpo pressoché privo di peli. Il perché abbia perso la pelliccia nel corso dell’evoluzione è ancora oggetto di indagine e le ipotesi più accreditate riguardano la possibilità di controllare la temperatura anche nei climi più caldi ma anche di sbarazzarsi in fretta di parassiti e altri animali.

 

C’è poi il volto dell’essere umano che, al di là delle differenze individuali e dell’origine etnica, è generalmente glabro. Questo, per alcuni ricercatori, fa ritenere che la perdita di peli in quella zona abbia il vantaggio di consentire la comunicazione di emozioni e reazioni, cruciale per una specie sociale come la nostra.

 

«I peli che ricoprono il nostro corpo sono considerati caratteri sessuali secondari, segnale visivo di maturità, e svolgono una funzione importante, che è di tipo sensitivo e tattile, oltre a proteggere alcune aree della pelle da frizioni e sfregamenti» spiega Paolo Pigatto, della Statale di Milano e direttore della dermatologia dell’Irccs Galeazzi di Milano.

 

QUALI E QUANTI PELI ABBIAMO? 

I follicoli piliferi sono distribuiti quasi ovunque, vestigia questa del nostro passato, e danno luogo a una peluria sottile, il pelo del vello, che con la crescita viene sostituito da peli a carattere terminale in alcune aree del corpo. «Ad eccezione delle piante delle mani e dei piedi e delle pseudomucose, i peli sono presenti ovunque. Sono costituiti da una parte esterna e una che penetra nel derma profondo fino al bulbo» spiega il professor Pigatto.

 

Il ciclo del pelo ha ritmi diversi a seconda delle aree: «Il pelo cresce, si sviluppa e cade in 4/5 anni nel caso dei capelli, 6 mesi nel caso dei peli pubici, un mese nel caso dei peli terminali di braccia e gambe» spiega il dermatologo. È grazie a questo meccanismo, ad esempio, che le sopracciglia crescono e poi, raggiunta una certa lunghezza, cadono senza allungarsi all’infinito. «Con l’età, si osserva un aumento della lunghezza di alcuni peli, si pensi alle sopracciglia o alle orecchie. E una perdita dei peli pubici e ascellari, che dipende invece dai cambiamenti ormonali».

 

I CAPELLI

Ogni uomo possiede dai 20 ai 25 mila peli della barba che crescono al ritmo di mezzo millimetro al giorno. I capelli sono 120-150 mila e crescono in media 1,5 cm al mese (0,4 mm al giorno). A seconda dell’etnia, si distinguono capelli caucasici, asiatici e africani. Gli europei hanno le chiome più folte e gli africani più rade, gli asiatici più lisce e rapide a crescere, con una rapidità che può raggiungere i 0,6 millimetri al giorno. Anche dei capelli è importante prendersi cura: «Vi sono delle patologie del cuoio capelluto che possono causare la caduta dei capelli, provocando la calvizie, condizione che ha una certa predisposizione genetica – spiega il professor Paolo Pigatto – In caso di desquamazione della pelle e di massiccia perdita di capelli, è opportuno rivolgersi allo specialista».

 

L’IMPORTANZA DEGLI ORMONI

In generale, «il numero di follicoli si mantiene più o meno uguale nel corso della vita e corrisponde mediamente a 5 milioni per individuo» spiega la dermatologa Marta Brumana dell’Humanitas San Pio X a Milano, dove svolge attività di dermatologia ambulatoriale, chirurgia e laserterapia. Quanto alla differenza tra maschi e femmine, «i peli terminali, più pigmentati e spessi e la cui crescita è sensibile agli ormoni, costituiscono il 90% dei peli dell’uomo e il 40% dei peli delle donne».

 

L’attività dei follicoli è ciclica e comprende crescita, involuzione e riposo. «La condizione ormonale influisce sulla crescita e distribuzione dei peli, si pensi al momento della pubertà, ma le modificazioni continuano negli anni. In menopausa, a causa della diminuzione del livello degli estrogeni, e quindi dell’aumento relativo del testosterone, possono comparire dei peli nella zona addominale o del seno dove fino a quel momento non c’erano mai stati» spiega la dermatologa Brumana «Nelle donne, in caso di alterazioni ormonali evidenti e patologiche, possono comparire peli terminali nelle zone del viso, della pancia e del torace».

 

In questo caso, puntualizza la dermatologa, poter intervenire efficacemente contro la ricrescita dei peli non è più solo una questione estetica, a causa «del pesante impatto psicologico e sociale di queste condizioni, in particolare per i giovani».

 

L’EPILAZIONE

Tagliare i peli con un regolabarba o un rasoio può creare delle irritazioni e delle infiammazioni, dette follicoliti. Anche la ceretta può dare origini a follicoliti e irritazioni della pelle. Strappare un pelo non impedisce che esso si riformi a partire dal follicolo. Per un effetto più duraturo, si cerca di ricorrere a altri metodi che agiscano sul bulbo, come l’elettrocoagulazione, la luce pulsata o il laser. «Non ci sono controindicazioni assolute alla rimozione dei peli nelle varie zone del corpo» spiega la dermatologa Brumana. «L’epilazione, che a differenza della depilazione agisce sul bulbo, richiede una certa cautela e non andrebbe eseguita sulla pelle abbronzata. I nei vanno sempre protetti e vanno sempre utilizzati dispositivi di protezione per lo specialista e il paziente».

 

I centri estetici possono operare solo con laser depotenziati: «Il laser è sicuro se usato in modo corretto. Chi pensa di ricorrere a questa metodica deve affidarsi a uno specialista competente».

 

QUALI ACCORGIMENTI DOPO UN INTERVENTO CON IL LASER

Altre regole da seguire sono le seguenti. L’esposizione solare andrebbe ritardata di almeno un mese e non dovrebbero usare il laser le donne in gravidanza o le persone che assumono farmaci fotosensibilizzanti: il rischio può infatti essere quello di macchie chiare o scure (ipo e iper).

 

Mai trattare le zone perioculari, come sopracciglia e guance, per il rischio di colpire gli occhi. Sull’efficacia definitiva del laser, Brumana risponde: «I follicoli e i bulbi distrutti con il laser non ricrescono ma con l’arrivo della menopausa o in condizioni di importanti cambiamenti ormonali può essere la stimolazione alla produzione di nuovi peli e quelli del vello diventano peli terminali».

 

LA LOTTA CONTRO I PELI

Secondo uno studio apparso sulla rivista Jama Dermatology, il primo rappresentativo di tutta la popolazione femminile statunitense, a liberarsi dei peli pubici sono l’83%, metà delle quali lo fa completamente. Questa pratica è in voga tra le più giovani, e in aumento anche nei ragazzi, dove la depilazione totale delle parti intime è molto diffusa.

 

Lo studio, condotto da ricercatori del dipartimento di urologia e di ginecologia dell’Università di California a San Francisco, ha analizzato le abitudini di oltre 3 mila donne tra 18 e 65 anni. Le donne più giovani e quelle con più alti livelli di istruzione sono risultati essere i gruppi dove la depilazione era maggiormente applicata. «Il principale fattore che spinge a questa pratica è la tendenza culturale e la motivazione è più estetica che funzionale» scrivono i ricercatori.

 

Un totale di 1710 donne (62,1%) hanno riferito di aver rimosso tutti i peli pubici; a prendersene cura ogni giorno sono 133 donne (4,8%). La motivazione principale per la toelettatura delle parti intime è l’igiene, riferita dal 60% delle rispondenti.

HOME

PROMOZIONE NATALE 2016 EPILAZIONE LASER

NON SAI COSA REGALARE  A NATALE O CHE COSA FARTI REGALARE?

natale-2016-san-lazzaor-medic-apinerolo

 

ECCO UNA IDEA UTILE E DURATURA NEL TEMPO!

EPILAZIONE LASER A DIODO DEFINITIVA

EPILAZIONE LASER PINEROLO SAN LAZZARO MEDICA TO

 

NEL NS STUDIO ABBIAMO IL LASER A DIODO VELURE S800, SICURO ED EFFICACE.

TI OFFRIAMO UN PACCHETTO PROMOZIONALE PER IL PERIODO NATALIZIO.

FAI CRESCERE SOLO LA TUA BELLEZZA!

 

 

Depilazione donna

 5 sedute  pacchetto Natale 5 sedute
Ascelle € 80,00  400€  350€
Bikini line (inguine) €50,00 250€  350€
 
Ascelle + inguine € 120,00 600€  500€
 
Baffetti donna € 50,00 250€  200€
Mento € 50,00 250€  200€
Baffetti donna + mento € 80,00  400€  350€
 
Sottomento € 50,00  250€  200€
Basette donna € 70,00  350€  300€
Seno €60,00  
Addome € 80,00 400€  350€
Braccio € 80,00  
Avanbraccio € 80,00  
Glutei € 120,00 600€  550€
Cosce € 80,00 400€  350€
Polpacci € 80,00 400€  350€
 Gamba completa   € 160,00 800€  700€

Depilazione  uomo

 
Petto €120,00  600€  550€
Addome € 100,00  
 
Petto + addome € 150,00  
 
Viso uomo € 100,00  
Nucca uomo € 50,00  
Gamba completa   €160,00   800€  700€
Spalla € 60,00
Glutei uomo €120,00
Cosce uomo € 100,00
Polpaccio uomo € 100,00
Schiena uomo € 150,00
Piedi € 80,00

HOME

ONDE D’URTO PER LA CELLULITE PER LA PROVA COSTUME

PRIMA DELLA PROVA COSTUME BASTANO 5 SEDUTE PER ELIMINARE LA CELLULITE

CICLO DI 5 SEDUTE: 480,00 €

I RISULTATI SONO VISIBILI DOPO LA TERZA SEDUTA

DEVE ESSERE EFFETTUATA ANNUALMENTE

La terapia a onde d’urto a pressione radiale è il primo trattamento non invasivo ad assicurare miglioramenti a lungo termine nelle debolezze tissutali correlate all’età e una riduzione efficace della cellulite.

stadi cellulite terapia onde d'urto pinerolo san lazzaro medica

Le onde d’urto a pressione radiale hanno una durata maggiore e sono più lievi rispetto alle onde d’urto tradizionali. Impulsi lievi penetrano nelle fibre connettive femminili, stimolando il metabolismo tissutale e la circolazione del sangue. In profondità, sotto la pelle, le onde raggiungono il grasso sottocutaneo, stimolando un naturale processo di riparazione dell’attivazione cellulare e la proliferazione delle cellule staminali.
Esistono inoltre le prove che la terapia a onde d’urto a pressione radiale rimodella il collagene e aiuta a prevenire la fibrosclerosi.
Le cause della cellulite si presentano a un livello sottocutaneo profondo. Le soluzioni anti-cellulite per via topica hanno un effetto limitato, perché non sono in grado di infiltrare le strutture dermiche della pelle. Creme e lozioni restano sulla superficie della pelle e sembrano migliorare i cuscinetti gonfiando l’epidermide.
Tuttavia, per essere veramente efficace un trattamento anti-cellulite deve lavorare dall’interno, frammentando le cellule adipose e migliorando la circolazione e il drenaggio linfatico.

terapia contro la cellulite onde d'urto san lazzaro medica pinerolo 2

Le onde d’urto a pressione radiale frammentano le cellule adipose e ripristinano la flessibilità del tessuto connettivo.
Il maggior afflusso di sangue velocizza l’eliminazione dei prodotti di scarto delle cellule adipose.
La circolazione del sangue migliora, permettendo il drenaggio dei prodotti di scarto.
Le onde d’urto stimolano l’attività cellulare, conferendo alla pelle un aspetto più tonico e liscio.

HOME

BENVENUTO AL DR DANIELE LUPARELLO CHIRURGO PLASTICO

DR DANIELE LUPARELLO

MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA IN CHIRURGIA PLASTICA

CONSULENTE TECNICO D’UFFICIO PRESSO IL TRIBUNALE DI TORINO

CHIRURGIA PLASTICA  RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA

CHIRURGO PLASTICO PINEROLO DANIELE LUPARELLO

CHIRURGIA DERMATOLOGICA

– ASPORTAZIONE DI NEOFORMAZIONI CUTANEE ( NEVI, CISTI, LIPOMI, ANGIOMI)

– MICROELETTROCOAGULAZIONE  ( FIBROMI , VERRUCHE, CONDILOMI)

– CORREZIONE CHIRURGICA DELLE CICATRICI

– DERMOABRASIONE

CHIRURGIA ESTETICA DEL VOLTO

– BLEFAROPLASTICA SUPERIORE ( CORREZIONE DELLE PALPEBRE CADENTI )

– BLEFAROPLASTICA INFERIORE (CORREZIONE DELLE BORSE)

– LIFTING DEL SOPRACCIGLIO

– SOFT-LIFTING CON FILI DI SOSTEGNO

– CHIRURGIA PLASTICA DELLE ORECCHIE

– MINI LIFTING E LIFTING COMPLETO DELLA FACCIA, DEL COLLO E DELLA FRONTE

CHIRURGIA ESTETICA DEL CORPO

-MASTOPLASTICA ADDITIVA ( AUMENTO DEL SENO CON PROTESI)

-MASTOPLASTICA RIDUTTIVA ( RIDUZIONE DEL SENO)

-MASTOPESSI ( SOLLEVAMENTO DEL SENO)

-LIPOASPIRAZIONE, LIPOSCULTURA E RIMODELLAMENTO CORPOREO

-TRATTAMENTO DELLE RUGHE E DEI DIFETTI CORPOREI CON IL LIPOFILLING

-ADDOMINOPLASTICA

-TRATTAMENTO DELLA GINECOMASTIA

-LIFTING DELLE BRACCIA E DELLE COSCE

TRATTAMENTO CALVIZIE

– AUTOTRAPIANTO DI CAPELLI

HOME

TERAPIA AD ONDE D’URTO ANCHE PER GLI INESTETISMI DELLA CELLULITE

NOVITA’ 2016

TRATTAMENTI CONTRO LA CELLULITE CON LA TERAPIA AD ONDE D’URTO

DA 6 A 10 SEDUTE

terapia contro la cellulite onde d'urto san lazzaro medica pinerolo 2

La terapia a onde d’urto a pressione radiale è il primo trattamento non invasivo ad assicurare miglioramenti a lungo termine nelle debolezze tissutali correlate all’età e una riduzione efficace della cellulite.

Le onde d’urto a pressione radiale hanno una durata maggiore e sono più lievi rispetto alle onde d’urto tradizionali. Impulsi lievi penetrano nelle fibre connettive femminili, stimolando il metabolismo tissutale e la circolazione del sangue. In profondità, sotto la pelle, le onde raggiungono il grasso sottocutaneo, stimolando un naturale processo di riparazione dell’attivazione cellulare e la proliferazione delle cellule staminali.
Esistono inoltre le prove che la terapia a onde d’urto a pressione radiale rimodella il collagene e aiuta a prevenire la fibrosclerosi.
Le cause della cellulite si presentano a un livello sottocutaneo profondo. Le soluzioni anti-cellulite per via topica hanno un effetto limitato, perché non sono in grado di infiltrare le strutture dermiche della pelle. Creme e lozioni restano sulla superficie della pelle e sembrano migliorare i cuscinetti gonfiando l’epidermide.
Tuttavia, per essere veramente efficace un trattamento anti-cellulite deve lavorare dall’interno, frammentando le cellule adipose e migliorando la circolazione e il drenaggio linfatico.

Le onde d’urto a pressione radiale frammentano le cellule adipose e ripristinano la flessibilità del tessuto connettivo.
Il maggior afflusso di sangue velocizza l’eliminazione dei prodotti di scarto delle cellule adipose.
La circolazione del sangue migliora, permettendo il drenaggio dei prodotti di scarto.
Le onde d’urto stimolano l’attività cellulare, conferendo alla pelle un aspetto più tonico e liscio.

HOME

OPEN DAY EPILAZIONE LASER A DIODO 25 FEBBRAIO

OPEN DAY GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO

PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO DI

EPILAZIONE LASER MEDICO

LASER VELURE S800

DURANTE LA GIORNATA VERRANNO FORNITE SPIEGAZIONI, INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI  PER LA EPILAZIONE CON LASER MEDICALE

VERRA’ EFFETTUATO UN TRATTAMENTO SU UNA PICCOLA ZONA PER VALUTARE L’EFFICACIA  DEL NOSTRO LASER

DALLE 1630 ALLE 2000

EPILAZIONE MEDICA PROGRESSIVA DEFINITIVA

EPILAZIONE LASER PINEROLO SAN LAZZARO MEDICA TO

 

Velure S800 esprime la massima tecnologia oggi disponibile per ottenere il
miglior risultato possibile nell’epilazione permanente a lunga durata.
Adattabile a tutti i tipi di pelle, Velure S800 sfrutta l’ottimale assorbimento
al cromoforo melanina per danneggiare termicamente il bulbo pilifero
senza creare allo stesso tempo depigmentazioni indesiderate sull’epidermide.
Velure S800 rende possibile questo equilibrio, grazie al sistema ELP (Extra
Long Pulse) che permette di lavorare con impulsi di lunga durata e quindi
poter dare il giusto valore di energia per tutti i tipi di pelle senza rinunciare
alla sicurezza del trattamento.
Veloce, efficace e sicuro, Velure S800 è un laser altamente affidabile
nell’epilazione permanente dei peli indesiderati in tutte le parti del corpo.
Veloce, non invasivo, indolore.
Possibilità di trattare tutti i tipi di pelle con sistema ELP.
Non sono richiesti consumabili per il trattamento.
Compatto e leggero nella sua elegante valigia può essere trasportato
comodamente per ogni esigenza di spostamento.
….e per Lesioni Vascolari degli arti inferiori
La trasparenza dell’epidermide e allo stesso tempo l’ottimo assorbimento
dell’emoglobina alla radiazione laser emessa da Velure S800, uniti all’elevata
potenza del sistema, rendono possibile la fotosclerosi transdermica delle
lesioni vascolari profonde, senza l’indesiderato effetto porpora.
Velure S800 è quindi eccellente anche per il trattamento non invasivo con
il minimo danno termico tissutale delle lesioni vascolari degli arti inferiori.
Manipolo VS800 con sistema di sicurezza ADS
Il Manipolo VS800 è stato progettato per ottenere la massima efficacia
operativa unita alla sicurezza e semplicità d’uso:
Visualizzazione dell’area target durante il trattamento per un miglior controllo.
Tre inserti intercambiabili (spot da 2.5 – 8 – 12 mm) con sistema di sicurezza
ADS (Automatic Detection System).
Velure S800 identifica automaticamente il tipo di inserto utilizzato
garantendo l’assoluta precisione dei dati operativi sul pannello di
controllo per la massima sicurezza dell’operatore e del paziente.
Sistema di raffreddamento a contatto integrato molto aggressivo (+2°C)
per proteggere l’epidermide e aumentare il comfort del paziente
consentendo inoltre trattamenti con valori di Fluenza più elevati per una
maggiore efficacia clinica.

PER INFORMAZIONI TEL 0121/030435

HOME

Di che COMPOSIZIONE CORPOREA sei?

Dottoressa Serena Garifo Nutrizionista

Chi di noi non è fissato con quel numerino che restituisce la bilancia quando ci saltiamo su?
..E, invece, più che il peso, la cosa più importante da monitorare per valutare il grado di forma fisica è la composizione corporea! Lo sapevi?

In studio la valutazione della composizione corporea è la cosa per me più importante nella gestione dei miei pazienti insieme alla valutazione della progressione delle maggiori circonferenze corporee! Mi serve per valutare come procede il programma di riequilibrio fisico-alimentare e sapere se il mio paziente stà perdendo grasso e conservando il suo muscolo.
Nessuno dei miei pazienti ha mai visto perdere muscolo come conseguenza del mio programma alimentare, sono proprio fissata su questo punto (..qualcuno lo avrà notato, vero?! )

nutrizionista garifo pinerolo san lazzaro medica

Una dieta che fa scendere di peso ma perdere muscolo ti farà sentire affaticato e soprattutto ti farà conquistare un fisico poco tonico per non dire flaccido! Non farti fregare dalle apparenze!

HOME

NOVITA’ EPILAZIONE MEDICA LASER DA 49€

EPILAZIONE MEDICA CON LASER A DIODO AD ALTA POTENZA

SISTEMA DI ESCLUSIVO USO MEDICO

TECNOLOGIA TEDESCA

TUTTI I GIOVEDI’ E VENERDI’ POMERIGGIO

DA DICEMBRE 2015

COSTO: 49€ A ZONA

EPILAZIONE LASER PINEROLO SAN LAZZARO MEDICA TO

Depilazione donna

Promozione 2015
Ascelle € 80,00
Bikini line (inguine) €49,00
Ascelle + inguine € 120,00
Baffetti donna €49,00
Mento € 49,00
Baffetti donna + mento € 60,00
Sottomento € 49,00
Basette donna € 70,00
Nucca donna € 50,00
Seno €60,00
Addome € 80,00
Braccio € 80,00
Avanbraccio € 80,00
Glutei € 120,00
Cosce € 80,00
Polpacci € 80,00
 Gamba completa € 120,00

Depilazione  uomo

 
Petto €120,00
Addome € 100,00
Petto + addome € 150,00
Viso uomo € 100,00
Nucca uomo € 50,00
Gamba completa     €150,00 
Spalla € 60,00
Glutei uomo €120,00
Cosce uomo € 100,00
Polpaccio uomo € 100,00
Schiena uomo € 150,00
Piedi € 80,00

HOME

1 2 3